Estate e Sesso: un binomio quasi perfetto - Brescia Love & Sex Summer Edition 2022

Estate e Sesso

Binomio quasi perfetto.


In questo periodo dell’anno le giornate si allungano e la voglia di sperimentare cresce. Si avvicinano le vacanze, ci si può quindi rilassare e abbandonare i problemi lavorativi. Aumentano le occasioni per incontrare nuove persone e ci sentiamo tutti forse un po’ più liberi. L’estate ha sicuramente tanti vantaggi, ma cosa rende questo periodo il migliore anche per il sesso?


Una delle principali cause è biologica, ed è proprio la luce solare. Le giornate più lunghe permettono una maggior esposizione ai raggi solari che, tra i vari effetti che possono produrre sul nostro organismo, consento anche una maggior produzione di vitamina D, una aumento del testosterone e una maggior presenza di serotonina.

L’insieme di questi elementi produce un aumento del desiderio sessuale e una generale sensazione di piacere che ci rende più aperti anche alle esperienze sessuali. La serotonina è responsabile anche del tono nostro umore, quando i suoi livelli aumentano ci sentiamo meglio, meno ansiosi, meno aggressivi e più propensi ai contatti con altre persone.


Un altro aspetto biologico è il sudore. Ovviamente le alte temperature ci portano a sudare di più e capisco che questo non abbia sicuramente nulla di eccitante, ma attraverso il sudore sono liberati anche i feromoni, sostanze chimiche che agiscono da richiamo sessuale. L’essere umano produce piccole quantità di feromoni e alcune ricerche sembrano confermare che il loro impatto sulla nostra vita sociale sia minimo. In estate però, con il fatto che i nostri ruoli sociali vengono un po’ abbandonati, il loro effetto potrebbe essere un pochino più forte.


Abbandonare i ruoli sociali ha sicuramente un grosso impatto sulla sessualità e sulla voglia di sperimentare. Vedersi in costume, quindi nudi rispetto al nostro status abituale, ci permette di entrare in relazione con più persone, conoscere gente nuova limitando pregiudizi e stereotipi (per quanto possibile).


Il vedersi in costume ha anche un secondo impatto molto più importante, quello di eccitare. Avere a disposizione più pelle mette in gioco due sensi molto importanti: la vista e il tatto. Il primo senso, molto più presente nella sessualità maschile, aiuta molto ad accendere il desiderio e ci invoglia a entrare in contatto con quello che ci piace. Anche il contatto aiuta in questo, ci permette di scavalcare la barriera dei vestiti e percepire tutte le sensazioni della pelle altrui.


Insomma l’estate diventa un ottimo periodo per la sessualità, sia per chi è già in coppia che per chi sta cercando la persona giusta, o anche solo quella con cui divertirsi. Aumentano le possibilità per osare di più sperimentando nuovi luoghi dove portare la propria sessualità, lascio a voi la scelta. Trasgredire, e sperimentare, è più facile in estate.


Il binomio è quasi perfetto perché esiste un piccolo inconveniente: il caldo. Purtroppo il caldo può intromettersi e diventare un motivo per rifiutare un rapporto. In un’intervista ben il 35% dei partecipanti aveva confessato di aver rifiutato di far sesso a causa del caldo. Come rimediare? Sperimentando e cercando posti, luoghi e modi dove le elevate temperature non possano interferire troppo.


Buone Vacanze




4 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti