Questione di... Pelle


Due mani che si toccano su uno sfondo nero, per l'articolo Questione di pelle

♦️Le tue mani sulla mia pelle compongono stagioni che non conoscevo. (Fabrizio Caramagna)♦️


I brividi di un bacio sul collo, il calore dei corpi, due mani che si stringono, le carezze, il solletico, un abbraccio…

Insomma il contatto con l’altro!

La pelle diventa uno dei principali organi per vivere l’intimità perché:


- ✋🏻Quando le mani scorrono, non servono le parole.

- 👄Quando le bocche esplorano, non c’è bisogno di vedere.

- 👥Quando i corpi entrano in contatto, tutto il resto passa in secondo piano.


Spesso lo dimentichiamo ma la pelle è un organo fondamentale per il sesso. Ricca di terminazioni nervose ci permette di comunicare attraverso tantissime sensazioni.

La pelle permette di conoscerci, di entrare davvero in contatto. Percepiamo da essa tantissime sensazioni come la temperatura, la pressione, il solletico, il dolore e ovviamente il piacere.

Sensazioni forti che ci permettono di lasciarci andare ed entrare in un mondo nuovo dove il piacere non è solo genitale ma derivante dallo STARE insieme.


A volte è difficile darle il valore che merita, sommersa dagli altri sensi o incompatibile con i nostri tempi e le nostre performance.

Bisogna allora imparare (o ricordarsi) a ridarle il valore che merita nel rapporto...


❓Com’è possibile allora recuperare il con-tatto con la pelle nella sessualità❓


Molto spesso, infatti, si tratta di ricordarsi come si fa, perché agli inizi della relazione queste sensazione avevano un ruolo molto forte per imparare a conoscersi.

Un modo per riuscire a concentrarsi sulla pelle è provare a escludere per qualche momento gli altri sensi dal rapporto. Anche se può sembrare complesso, non è così. L’obiettivo deve essere dare il massimo dell’attenzione a tutto quello che arriva dalla nostra pelle e dal nostro corpo. Questo è sicuramente uno dei modi più semplici, ma se si vuole continuare a giocare e sperimentare ci si può sbizzarrire molto (ovviamente sempre in modo consenziente).


Giocare con luci soffuse, inserire una benda per coprire gli occhi, stimolare sensazioni non solo con carezze e baci, inserire, perché no, altri oggetti che creano sensazioni differenti sul corpo, come una piuma o dei tessuti particolari (come la seta) possono essere molto stimolanti. Anche gli oli per massaggi aiutano a percepire il corpo in maniera differente.


Insomma libero sfogo alla fantasia, seguendo i ritmi e i tempi che la vostra relazione richiede.


Confrontarsi poi con uno psicologo sessuologo può aiutare a riscoprire parti sopite di una relazione.

20 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti